Vai al contenuto

logo2.png

AMERICAN FUGITIVE

La traduzione e quasi arrivata al termine... siete pronti a godervelo durante le feste?

American.png

LEGGI LA DISCUSSIONE

CoccoLoco CoccoLoco
NOTIZIE DA GAMES TRANSLATOR:
  • NOTIZIE DAL SITO:
  • 18-11-2020 - Traduzione American Fugitive - meno di 1000 righe per completarla.
  • 13-11-2020 - La traduzione This is the Police - verrà ripresa appena finisco AMERICAN FUGITIVE
  • 10-10-2020 - HACKNET traduzione IN CODA...

Theme Hospital

   (1 Recensione)

1 Screenshot

Informazioni su questo file

 




Feedback utente

Creare un account o accedere per poter lasciare una recensione

Devi essere un utente registrato per poter lasciare un commento

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi Subito

Sei già registrato? Accedi da qui.

Accedi Adesso

CoccoLoco

  

Theme Hospital demenzialità e ironia vi faranno compagnia durante le vostre fatiche dirigenziali.
Comincerete con un discreto capitale, da investire nella costruzione delle prime stanze, con le relative attrezzature e personale; un piccolo nucleo dal quale poi genererà la vostra struttura ospedaliera. Il tutorial iniziale vi illustrerà semplicemente come collocare l’accettazione e costruire la prima sala diagnostica, dopodichè dovrete camminare con le vostre gambe. Niente paura però! Perché durante tutto il gioco avrete a disposizione i preziosi consigli di un aiutante che vi suggerirà di volta in volta cosa c’è da cambiare e vi terrà aggiornati sulla situazione globale del vostro ospedale.
Nonostante l’interfaccia con le varie opzioni sia abbastanza intuitiva, vi renderete subito conto che le variabili in gioco sono davvero tante. Non vi basterà infatti limitarvi a mettere in piedi la vostra azienda ospedaliera: una volta che i tutti i pezzi saranno al loro posto sarà vostro compito, innanzi tutto, coordinare il lavoro dello staff, attribuendo ad ognuno le giuste mansioni ed assicurandovi che ogni vostro dipendente sia sempre al massimo delle proprie capacità, per svolgere al meglio il proprio lavoro.
Dopo di che dovrete preoccuparvi dello stato d’animo dei vostri pazienti. Dovrete evitare loro file interminabili, condizioni igieniche deplorevoli ed assicurarvi che non soffrano il caldo, il freddo, la sete e così via, dovrete soddisfare, per farla breve, ogni loro desiderio.
Sarete il vero e proprio “demiurgo” del piccolo, folle, universo che creerete.

Il gioco è suddiviso in vari livelli per accedere ai quali dovrete soddisfare i requisiti richiesti dal Ministero della Sanità il quale, se avrete adempito a tutti gli obblighi imposti, vi offrirà l’opportunità di trasferivi a capo di una struttura più grande, con un numero maggiore di opzioni ed un livello di difficoltà, ovviamente, più elevato.
All’atto pratico, i parametri che figureranno nella vostra pagella virtuale saranno il bilancio dell’ospedale, il numero di pazienti curati, il numero dei decessi (inutile dire che più questo numero si avvicina allo zero meglio sarà per voi) ed infine la vostra reputazione.
Avanzando nel gioco ed aumentando il vostro prestigio potrete costruire reparti di ricerca per studiare e trovare cure alle improbabili malattie che affliggono i pazienti (Iperlingua, Testa Gonfia, Invisibilità…).

Uno degli aspetti più piacevoli di Theme Hospital è la cura nei particolari di ogni genere. La varietà di bizzarre malattie presenti richiede un notevole numero di animazioni, tutte curate nei minimi dettagli. Vedrete medici ed infermiere compiere ogni tipo di operazione (aprire le ante degli armadietti e dosare i medicinali, lavorare al computer, utilizzare i macchinari, guardare la tv, giocare a biliardo etc.) e vi ritroverete spesso a sorridere vedendo come vengono curati i mali dei degenti…magari sgonfiando loro la testa e rigonfiandola fino alla giusta misura!
Inoltre di tanto intanto avrete modo di sentire gli esilaranti annunci della reception, perfettamente in tema con lo spirito ironico del gioco.

Anche per chi non è un veterano dei gestionali, Theme Hospital non si presenta come un titolo complesso, si fa giocare tranquillamente da tutti senza escludere la possibilità, per chi ama le sfide, di aumentare il livello di difficoltà, magari incrementando al massimo la velocità e rendendo davvero arduo il compito di non perdere il controllo della situazione.
La longevità, per i giochi di questo genere, è soggettiva: può essere elevatissima, perché anche una volta raggiunto l’ultimo livello potrete decidere di ricominciare d’accapo per costruire ospedali sempre diversi, o, diversamente, c’è chi potrebbe non apprezzare la varietà, non certo infinita, delle azioni da compiere e quindi stancarsi presto di una meccanica di gioco alla lunga ripetitiva.

Condividi questa recensione


Link alla recensione
×
×
  • Crea Nuovo...